Se hai appena avuto un bambino, forse una vita sociale attiva e movimentata non è proprio in cima alla tua lista di priorità. Anzi, è più probabile in questo periodo tu abbia un rapporto più stretto che mai con pigiama e pantofole. La sola idea di uscire come prima, di vestirsi, truccarsi e prepararsi per una serata fuori, sembrerà venire da un altro mondo. Nel tuo stato attuale, non riesci nemmeno a immaginare di poterlo fare di nuovo e forse avrai il timore che la tua vita sociale di un tempo sia finita per sempre. Ma non lo è. Ci saranno di nuovo serate fuori in compagnia e te le godrai ancora di più, perché saranno occasioni speciali, piuttosto che uscite di routine.

A meno che tu abbia una fortuna sfacciata, è assai improbabile che tutte le tue amicizie più strette e vicine a dove abiti abbiano avuto bambini nello stesso periodo. Perciò è importante trovare persone con cui parlare di quello che stai passando. Molto spesso le neomamme che incontrerai avranno stili di vita diversi e verranno da ambienti e culture diverse. Normalmente non ti capiterebbe di frequentare queste donne, ma la nuova maternità è una cosa che vi accomuna e queste conoscenze possono offrire un importante sostegno reciproco nel condividere pensieri, ansie e sensazioni. Le neomamme che conosci in questo periodo potrebbero diventare ottime amiche oppure potreste perdervi di vista, ma in ogni caso ti saranno state preziose in questo momento di grandi cambiamenti.

Man mano che il tuo bimbo cresce, sarai ben felice di poterti dedicare ad altri interessi, ma all’inizio il ruolo di mamma assorbirà gran parte delle tue energie. Una delle neomamme che ho conosciuto ha commentato con un’osservazione interessante a proposito: se avesse iniziato un nuovo lavoro entusiasmante e molto impegnativo, tutti intorno a lei sarebbero ben felici di sentirla parlare a ruota del nuovo impegno, quindi perché tutti sembravano quasi alzare gli occhi al cielo quando lei voleva parlare del suo bambino? Sì, è vero, il mondo è pieno di donne che hanno vissuto la maternità, ma la tua esperienza è unica e importante per te, quindi cerca persone con cui puoi condividerla liberamente. Se all’inizio può essere difficile trovarle, ci sono molti forum online e siti web di supporto dove potrai entrare in contatto con altre mamme per scambiare opinioni ed esperienze.

Ho un’amica senza figli che conosco da quando eravamo piccole e da qualche anno praticamente ignora ogni mio tentativo di riallacciare i rapporti. È una delle cose più difficili da affrontare. Se sei entrata nel nuovo favoloso mondo della maternità, potrai perdere alcune amicizie tra chi non ha avuto figli e magari prova rimpianto o rabbia. Sarebbe bello se il rapporto di amicizia fosse più forte di queste sensazioni, ma per alcune amiche potrebbe essere difficile e doloroso continuare a frequentarti in questo periodo e devi rispettare i loro sentimenti. Spesso si dà per scontato che sono le neomamme ad allontanarsi dalle amiche senza figli. In realtà, diventare mamma può portare a un profondo isolamento e sono molte le donne che si sentono abbandonate dopo la maternità. In uno dei workshop che ho tenuto, una partecipante ricordava di aver visto le foto su Facebook di eventi a cui non era nemmeno stata invitata. Si era sentita letteralmente “tagliata fuori”. Quando vedi le foto delle amiche di un tempo che si divertono e magari vanno a una festa dietro l’altra, ricordati che sono solo immagini selezionate di singoli momenti della loro vita.

Le persone con cui passare più tempo in questa fase sono quelle con cui puoi essere te stessa, quelle che ti mettono a tuo agio e su cui puoi sempre contare per darti una mano, non quelle con cui devi indossare una maschera e far finta che tutto vada bene. Nel migliore dei casi, tra quelle persone ci saranno tutte le tue amicizie di un tempo, la tua famiglia e anche le nuove conoscenze, che ti potranno offrire un fantastico sistema di supporto. È importante non chiudersi completamente al resto del mondo. Se il pensiero di una serata fuori in gruppo ti sembra troppo, inizia con un passo alla volta. Organizza un pranzo o vai a prendere un caffè pomeridiano con alcuni amici senza portarti il tuo bambino. Fai qualcosa che sarebbe difficile fare quando sei con il tuo bimbo, ad esempio una lunga passeggiata, andare a teatro, o concederti una pausa relax in un centro termale. Dopo la prima volta, diventerà sempre più facile. L’ostacolo maggiore è concedere a te stessa il permesso di uscire e goderti un po’ di svago per conto tuo.